mercoledì 11 maggio 2016

Si sta come d'autunno...

"Si sta come d'autunno sugli alberi le foglie"

                                                                (G.Ungaretti, Soldati)

Strano come mi tornino in mente poesie, detti che pensavo dimenticati, nascosti negli anfratti del cervello eppure così presenti e più  reali che mai oggi. La poesia ha questa dote particolare, suggerisce e si svela poco alla volta.

Si sono come un soldato, siamo come soldati noi ammalati di cancro. Come soldati vigili, attenti, spaventati, pronti ad ogni piccolo cambiamento ad ogni soffio del vento. 
All'erta sto!

Si sta come d'autunno, sai che si può cadere da un momento all'altro, hai paura, ma guardi negli occhi la paura, come un soldato. La guardi fin nel profondo, scavi le radici, sai che sono vere, reali, ma scavi perché questo è il compito affidatoti, sei lì sentinella e custode della vita e guardi la paura e resti fermo al tuo posto e scavi.
Coraggio che non è assenza di paura, ma consapevolezza del rischio, della morte, della vita che vuoi vivere e alla quale ti aggrappi con coraggio, sfidando tutto.

Ogni giorno si cammina lungo corridoi silenziosi, si raggiunge la meta e qui si incrociano i sorrisi di quelli che,  come noi, percorrono questi sentieri, ci si sorride, si scambiano saluti  e negli sguardi ci si ritrova. In tutti la stessa luce, la stessa speranza, la stessa domanda, la stessa paura, ma ci si sorride, ci si dà la mano e si va avanti a muso duro.
Non c'è pensiero positivo, solo la forza che nasce da dentro, on la rabbia e la voglia di vivere.
Ci siamo, vogliamo restare, ma conviviamo, soldati, con la paura e il coraggio. 

"Si sta come d'autunno sugli alberi le foglie"

https://www.facebook.com/amelia.strega/videos/vb.1620893462/10201819910172372/?type=3&theater

domenica 8 maggio 2016

Sto sulla riva del fiume...

Sto sulla riva del fiume



O del mare, si meglio del mare, nel mio caso, e attendo.

Attendo di veder passare il cadavere del mio nemico, nemico senza volto, o forse ce l’ha , ma io non lo conosco, non so come sia, so che è cattivo, spietato e invadente, attendo guardando ancora una volta la paura negli occhi, questi occhi li conosco bene, e ancora una volta sono a reggere lo sguardo. Non posso lasciarle il passo, devo reggere il suo sguardo e poi sia quello che deve essere, ma a testa alta.

Attendo di veder passare il cadavere del mio nemico
senza volto, ma con un nome che fa paura, che dice morte: carcinoma.
Scruto ogni piccolo segno, lo analizzo, lo osservo, mi pongo domande.Adesso non c’è nessuno a darmi risposte, solo domande inespresse, senza interlocutore, i dottori adesso “lasciano in pace” così mi rilasso!! Bontà loro, adesso è peggio... Ma scruto e attendo prigioniera di questo silenzio, di questa assenza.

Attendo di veder passare il cadavere del mio nemico ora taciturno, silente, nascosto alla vista.. dov’é? c’è ancora? è morto? è pronto a un nuovo attacco? dov’è?Dove sei nemico troppo conosciuto, taci perchè sconfitto definitivamente?Io attendo in silenzio lottando ancora contro il timore, le suggestioni, gli orrori di questa battaglia quotidiana che assume ogni giorno aspetti diversi.

Attendo di veder passare il cadavere del mio nemico guardando la maschera che mi teneva legata alla macchina, impossibilitata a muovermi per la mia salute, per il mio bene...la guardo quasi con tenerezza, ora mi sento prigioniera di un invisibile nemico.

Attendo di veder passare il cadavere del mio nemico...

giovedì 3 giugno 2010

Sperimantazione dal vivo...ma siamo umani?

Riceviamo e divulghiamo

Chiliamacisegua AgireOra

Grazie a tutti per la massiccia partecipazione alla protesta contro la sperimentazione didattica su animali all'ospedale Niguarda di Milano, che ha sollevato anche un'eco sui media, per esempio:

http://www.libero-news.it/news/425589/Utenti_Facebook_contro_il_Niguarda_e_l_Aims_per_chirurgia_su_animali_vivi.html
http://www.ultimenotizie.tv/notizie-di-cronaca/notizie-milano/brigitte-bardot-contro-il-simposio-al-niguarda-con-test-animali.html

e interesse anche da parte de La7 che ha fatto un servizio sul posto intervistando i volontari presenti a protestare.

In seguito alla diffida e alla denuncia sono anche intervenuti i NAS, ma non e' ancora noto l'esito del loro intervento, ne' se in effetti la sperimentazione sugli animali ha avuto luogo, anche se purtroppo sembra probabile di si', o se avra' luogo di nuovo domani.
Per domani mattina, 4 giugno, e' comunque indetto un presidio promosso dalla LEAL, dalle 8 alle 12 davanti all'ospedale Niguarda, in Piazza Ospedale Maggiore 3.
SIETE INVITATI TUTTI CALDAMENTE A PARTECIPARE!
Per adesioni, si puo' scrivere a info@leal.it pero' si puo' partecipare anche senza dare adesione, l'importante e' esserci.

Come vedete dagli articoli, gli animali su cui questa gente intende sperimentare sono dei "maialini da latte". Una situazione vergognosa, in quanto il Ministero della Salute ha concesso il permesso in deroga, per questa sperimentazione, quando pero' questa concessione e' in contrasto con la legge sul tema, il decreto legislativo 116/1992. La legge prevede la possibilita' di deroga per la sperimentazione didattica solo se non esistono metodologie alternative. Queste pero' ESISTONO e si usano in diversi centri e istituti, sono fatte con simulatori elettronici, per cui il Ministero ha dato autorizzazione a compiere qualcosa che va contro la legge!

La cosa certamente non finira' qui, questo spregio per le poche norme di legge che esistono a tutela degli animali non puo' continuare in questo modo, quindi agiremo perche' per il futuro non possano accadere, anche se stavolta, visto il pochissimo tempo, non e' stato possibile bloccare tutto come e' invece accaduto altre volte quando c'e' stato un po' piu' tempo.

Ma la battaglia continuera'.

Grazie a tutti.

AgireOra Network

I fatti qui

http://www.chiliamacisegua.org/2010/06/02/protesta-urgente-per-chirurgia-dal-vivo-sessioni-pratiche-su-animali-vivi-in-lombardia/

sabato 17 ottobre 2009

Furcoat - by Tes Dekker

Vorrei ci pensassimo bene quando pensiamo di comprarci una pelliccia. Vorrei potessimo guardare ogni essere vivente come un dono prezioso da amare... Il dolore di ogni essere vivente è un grido che ci tornerà addosso...

martedì 10 febbraio 2009

l'alieva di Darvin

Quando un amico è straordinario... Non merito tanto, ma mi ha fatto tanto tanto piacere!

Requiem per chi ci lascia

Sono rimasta davvero attonita seguendo le ultime vicende... questo vuole essere un saluto a Eluana. Un saluto e una preghiera...

mercoledì 7 gennaio 2009

Ricordi antichi

Il mare crea in me suggestioni antiche... mi riporta bambina, la mano tesa verso l'onda che rapida sale ed immediata ritorna, tesa a rincorrere infiniti ritorni e futuri mai raggiunti... Il mare mi riporta nella culla ancestrale della vita, là dove tutto si svolse. Lo Spirito del Signore aleggiava sopra le acque.... covava sopra le acque a dargli vita.. e le acque hanno accolto placide la vita. Nel grembo materno il bimbo vive nel liquido amniotico.. ricco di vita. Ecco quando sono al mare torno bambina... la vita si svolge in me e lascio che si svolga fino in fondo... Al mare voglio tornare ed in esso sciogliermi.
VC'è un racconto bellissimo che parla di una statua di sale che gira per il mondo e ad ogni cosa bella chiede: "cosa sei? chi sei?" e le montagne, le nuvole, la pioggia, la terra rispondono e la statua procede imparando sempre di più... Poi un giorno arriva di fronte al mare e lo guarda ammirata e chiede: "Chi sei, cosa sei?" Il mare risponde: "Vieni e lo saprai" La statua di sale tentenna, ma vuole conoscere questa meraviglia e scende... "MI sto sciogliendo, dimmi chi sei?" "Vieni e lo saprai" La statua procede, avanza ... e si sciolglie.. "Ho capito! Io sono il mare"
Così è per me....

Monkeys - Scimmie al Bioparco di Roma - Click High Quality

Lo sguardo di una scimmia ha qualcosa di malinconico, di lontano, di assorto. Qualcosa che si avvicina moltissimo ad uno sguardo umano...
Indubbiamente è vero, e in qualche modo ci inquieta... questo non fa si che gli uomini ne abbiano rispetto e usino nei cnfronti di questi esseri, tanto simili a noi, umanità.. anzi.. li usano per la sperimentazione e la vivisezione sottoponendole ad atroci quanto inutili torture. Brutto vedere animali in un parco, ma forse è l'unico modo rimastoci per poter ammirare questi splendidi animali...

venerdì 26 dicembre 2008

Petitions and signatures collecting. Here you can create or sign a petition

data="http://firmiamo.it/flash/46860black.swf" width="468" height="60"
id="flaMovie">




Sign for Lettera al Santo Padre






La vita è sacra, perchè è un dono di Dio.
Anche gli animali hanno ricevuto questo dono. Quindi, anche la loro vita è sacra. L'uomo insulta Dio quando per lucro,malvagità o sadismo, infligge sofferenze inaudite a queste creature.
Noi animalisti, combattiamo disperatamente e inutilmente... contro questo diabolico "gene-umano" del male, che si ciba della sofferenza di creature innocenti, le uniche immuni dal maligno.
Abbiamo bisogno di aiuto, ma di un aiuto "importante"...
Ormai siamo ridotti ad un fastidio, siamo considerati un momentaneo intralcio per le multinazionali della caccia, della vivisezione, delle pellicce... Ma la consapevolezza di essere impotenti si dimentica, davanti agli occhi terrorizzati di un cucciolo bastonato, davanti agli occhi impazziti della madre incredula e pazza di dolore, davanti agli occhi vitrei di un animale scuoiato "vivo" ... per una dannata pelliccia. Se gli animali potessero parlare...:

"Quell'essere chiamato "uomo", è ritenuto superiore... ma per noi è solamente malvagio.
Non riusciamo a capire cos'è che lo rende superiore! Forse siamo talmente inferiori, talmente stupidi , talmente ingenui... da non capire che è la cattiveria a rendere felici? Perchè Dio, non ha "donato" anche a noi la cattiveria?
Anche noi animali vorremmo essere felici!...!"

In fondo, quello che gli Animalisti Le chiedono e sperano di ottenere, è poco per Lei, ma importante per creature catalogate "esseri inferiori", indegne di compassione, incapaci di provare amore e dolore.
Una Sua parola, un segno di solidarietà che " tutti " possano ascoltare... un Suo rimprovero verso le oscenità che strumentalizzano questi esseri "inferiori": caccia, vivisezione, pellicce, tradizioni ... un Suo rimprovero verso sadismo , abbandono, maltrattamenti... cibo indispensabile ad alimentare la malvagità dell'animo.
Gesù predicava la compassione, base di tutti gli altri sentimenti "buoni" . Perchè la Pietà, rende l'uomo... "Umano".
L'uomo privo di compassione verso una creatura che soffre, verso un animale che nulla chiede in cambio e che non conosce secondi fini o interessi, tipici della specie umana... quest'uomo, difficilmente riuscirà ad avere pietà per i suoi simili, perchè sa che nel regno degli Umani, regna l'interesse, la cattiveria, la tutela della legge....
E si chiede:

"cosa avrò in cambio? Perchè devo soffrire o aiutare chi sta sicuramente sfruttando la mia debolezza Approfitteranno della mia bontà!"

Le chiediamo con tutto il cuore, di farSi portavoce della nostra causa.
Di diventare il Socio Onorario di tutte quelle associazioni che lottano quotidianamente in difesa degli Animali.
Di non "cestinare" la nostra richiesta, ma di prenderla in seria considerazione, anche in virtù dei forti cambiamenti Stato-Chiesa, iniziati dal Suo Predecessore.
Lei può continuare questo cammino, lunghissimo ma non impossibile.
Lei, in quanto la Massima Autorità, ha un peso importante sulle decisioni e sulla coscienza di chi ha potere, e può fermare un ideologia che nulla ha di cristiano, che nulla ha di questa religione, la quale da sempre, predica la " bontà d'animo".
La nostra, è una delle poche religioni al mondo, che non ha e non ha mai avuto una buona parola per gli animali: perchè? Non sarebbe ora di iniziare?...

martedì 23 dicembre 2008

Fermiamo l'orrore dell'allevamento ravennate!

Cerchiamo di fare qualcosa... anche solo una firma può essere utile e dare un grande sostegno.

http://www.sottoscrivo.com/34_allevamento-lager-di-osteria-ravenna-di-giorgio-guberti.htm#nav

Mi hanno chiesto: "Chiedo: l'assessore ravennate che rifiuta il sequestro degli animali poichè troppo oneroso, non potrebbe essere denunciato per maltrattamenti in prima persona? Essendo al corrente della tragica condizione dei cani e rifiutandosi di aiutarli, non li maltratta pure lui?"
Mi sembra una domanda sensata e la rivolgo anche a voi... qui tutti scaricano responsabilità... ma ci sarà pure qualcuno capace di prendere decisioni e farsene carico.
Questa cosa mi ricorda molto il capitolo 4 della Genesi.. quando Dio chiede ad Adamo se ha mangiato del frutto e subito Adamo dice "Colpa tua Signore ! mi hai dato la donna e lei mi ha dato il frutto" Alla donna pone la stessa domanda e la risposta è simile. "Il serpente che tu hai creato...." Il serpente non aveva altri cui dare la colpa, ma dentro di sè borbottava "Se tu non avessi fatto creature così sciocche ed imperfette tutto sarebbe andato meglio per noi ".. Questo non è scritto nella Genesi, ma io credo che lo abbia pensato... e così strisciò e spaventò molti..

lunedì 22 dicembre 2008

Album degli orrori

Non ho parole... sono rimasta troppo male... un veterinario... l'università. Che schifo! Basta guadagnare, bastano i soldi e tutto il resto va a rotoli. Non voglio neppure per un momento pensare a quali assurdi legami devono esserci stati tra questo orrido figuro e l'università... mi vengono i brividi solo a metterci il pesiero.. ma se l'università ha dato relazione positiva deve averci guadagnato davvero tanto e a spese di poveri animali indifesi.

Le indagini dovrebbero essere più approfondite e non fermarsi alla superficie... Purtroppo in Italia (e altrove) l'unico vero dio è il denaro.. ed è un dio che rende schiavi, non liberi!
Ecco qui la storia...
Non è un canile, ma un allevamento ENCI... quando ho visto le foto mi si è stretto il cuore, non riesco a pensare che le persone possano essere così crudeli. Non posso pensare ad animali sfruttati fino all'osso per fare cuccioli e venderli e poi abbandonati a se stessi senza acqua, senza cibo, con carcasse di animali morti buttati quasi a calmierare la coscienza.
Chi li ha ridotti così è un veterinario!! sic!!
qui trovate la pagine dell'ordinanza di chiusura dell'allevamento (se così si può chiamarlo..) http://www.animalliberation.it/allgub...
e in quest'altra pagina trovate le notizie delle splendide persone che stanno cercando di salvare il salvabile ed alleviare le sofferenze: http://www.animalliberation.it/
Qui i link delle foto che ho usato per questo video:
Fotogallery completa:

foto scattate il 20 dicembre 2008 presso l'allevamento:
http://www.animalliberation.it/allgub...

foto scattate il 21 dicembre 2008 presso l'allevamento:
http://www.animalliberation.it/allgub...
Io nonostante gli orrori che vedo in Youtube, le denunce ecc. so che ci sono molte persone splendide e coraggiose, molte persone che sanno impegnarsi in ogni ambito e sono convinta che sono molte di più queste dei quattro pazzi che fanno orrori. Come diceva sempre mio nonno "Fa più rumore un albero che cade che una foresta che cresce!" Io sono certa che questa foresta sta silenziosamente crescendo ed è a questa foresta che consegno questo video.
Un grazie di cuore a tutti coloro che vorranno farsi portavoce e dare una mano!
Ecco un altro sito molto ben documentato.. Date una lettura.. è importante!
http://da0a100zampe.blogfree.net/?t=3...
Mi Ha risposto l'apas che stanno facendo di tutto per aiutare questi 300 pointer... hanno bisogno di tutto, cibo e acqua e aiuto... e soprattutto occorrerebbe che le associazioni animaliste di Ravenna si muvessero assieme e in fretta.
Anch'io chiedo aiuto.. chi può, in qualunque modo...Grazie...

venerdì 14 novembre 2008

Il mare nel cuore

Un video per i miei ricordi bambina... per il mare che amo. Un video per suscitare l'amore del mare e spero farlo "sentire"

giovedì 13 novembre 2008

Il mare nel cuore

La violenta mareggiata avvenuta il 30 Ottobre 2008 vista in TV e poi ammirata nelle foto, mi ha riportata bambina, quando a Genova, guardavo stupita, meravigliata, affascinata la forza e la potenza del mare, ne ascoltavo l'urlo, ne gustavo il sapore e mi lasciavo accarezzare dal vento. Ricordo una volta che il mare si era portato via un pezzo della passeggiata a mare di Nervi e la domenica eravamo andati a vedere questa cosa impressionante. Non posso dimenticare il mare è con me, nel mio cuore e spero di poterci tornare, un giorno.
Una nostalgia che non trova riposo...

Vanessa atalanta: una farfalla, tanti nomi

La Vanessa atalanta Linneo 1758, è una farfalla che vive nelle aree geografiche piu miti dell Europa, dellAsia e del Nord America. Questa bella farfalla ha un'apertura alare di50-60 mm. Colore di fondo nero-bruno scuro, con fascia rosso-arancio obliqua sulle ali anteriori,un'altra dello stesso colore sul bordo esterno delle ali.
È una farfalla migratrice, si sposta periodicamente anche su lunghissime distanze.
Presenta da due a 4 generazioni annuali, con adulti che volano pressochè tutto l'anno, anche in pieno inverno nelle giornate tiepide di sole. E' una specie eliofila come tutte le vanesse, che rifugge gli ambienti ombrosi frequentando al contrario le radure, i pascoli, i giardini cittadini, trascorrendo molto tempo a riscaldarsi al sole.
Ebbene, mentre la quasi totalità delle farfalle ha una vita molto breve, al massimo una decina di giorni, solo alcune poche specie: principalmente le Vanesse, hanno una vita lunga, che può durare fino a undici mesi e trascorrono l'inverno riparate e riscaldate all'interno delle fessure delle rocce o nelle cavità di vecchie mura in pietra.